Conto Corrente per Pensionati: Tempodì è l’Offerta di Banca Etruria con Canone Mensile

Conto corrente Tempodì di Banca Etruria

Tempodì è un conto corrente a pacchetto che Banca Etruria propone esclusivamente a tutti coloro che percepiscono una pensione e desiderano disporre di un conto che, a fronte del pagamento di un canone mensile di 5,50 euro (66,00 euro annuali), includa una serie di utili servizi bancari, come una carta Bancomat e la domiciliazione delle utenze.

Tempodì, adatto per pensionati con operatività media e bassa secondo i profili stabiliti dalla Banca d’Italia per la valutazione del costo di un conto corrente (ISC), risulta essere particolarmente adatto ai pensionati che, essendo titolari di pensione di importo superiore a 1.000,00 euro, a partire dal 7 Marzo 2012 non possono più ritirarla in contanti presso gli uffici delle Poste Italiane, secondo quanto disposto in materia di circolazione del contante nel cosiddetto decreto “Salva Italia” del Governo Monti, convertito nella Legge 214/2011.

Questo conto corrente per pensionati proposto da Banca Etruria, da aprire presso uno degli sportelli delle sue filiali, non prevede costi di apertura o chiusura.
Attraverso il pagamento del canone mensile di 5,50 euro il titolare avrà a disposizione un c/c che comprende le seguenti voci principali:

  • numero illimitato di operazioni
  • accredito automatico della pensione
  • canone annuo di una carta Bancomat-PagoBancomat internazionale (da richiedere), valida sul circuito Cirrus-Maestro
  • pagamenti tramite POS con carta Bancomat-Pagobancomat
  • pagamenti di pedaggi autostradali con il servizio FastPay
  • domiciliazione delle utenze domestiche
  • spesa annua per il conteggio di interessi e competenze
  • spesa di invio dell’estratto conto, sia in formato cartaceo che digitale
  • spese per la registrazione di ogni operazione non compresa nel canone
  • pagamento di MAV, F23 e F24
  • costi di produzione e invio di informazioni e comunicazione previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria

PENSIONATI ALLA RICERCA DI UN CONTO CORRENTE CON COSTI LIMITATI E NUMERO ILLIMITATO DI OPERAZIONI COMPRESE

Risultano gratuite le operazioni di prelievo con Bancomat presso gli sportelli ATM di Banca Etruria, mentre negli altri casi si paga una commissione di 1,85 euro per ogni prelievo.
Con Tempodì è inoltre possibile aggiungere una serie di servizi evoluti, ad esempio per la gestione degli investimenti o per l’utilizzo dell’Internet Banking “Virty”, che comporteranno una serie di costi aggiuntivi da verificare presso la banca.

Nel canone mensile è compreso anche l’abbonamento alla rivista “Tempodì”, che viene inviata al domicilio del pensionato-correntista ogni due mesi e che include, oltre a una serie di servizi su vari argomenti (salute, bellezza, arte, cultura, sport, viaggio e altro), l’indicazione di iniziative in collaborazione con partners selezionati, in relazione alle quali è possibile ottenere sconti o altre agevolazioni simili.

Il costo dei bonifici domestici (area SEPA) disposti allo sportello è di 2,50 euro, se indirizzato verso altri conti Banca Etruria, oppure di 3,50 euro negli altri casi. Attivando il servizio consultivo/dispositivo di Internet Banking “Virty” si può disporre questo tipo di bonifici direttamente on-line pagando solo 0,75 euro.

Per quanto riguarda altri costi rilevanti associati a questo conto corrente per pensionati, oltre al bollo sul conto secondo le disposizioni di legge,  quelli più comuni sono:

  • incasso pagamenti INPS: 2,00 euro
  • pagamento bollettini RAV: 4,00 euro in casso / 1,25 euro con addebito in c/c
  • pagamento ICI: 2,58 euro (esente su concessioni delle province di Arezzo e Pistoia)

Gli interessi creditori, corrisposti cioè sulle somme in giacenza, sono dello 0,250% (lordo) annuo e hanno capitalizzazione trimestrale.

Nel caso in cui si decidesse di chiudere il conto corrente Tempodì è possibile farlo in qualsiasi momento, senza alcuna penale da pagare o spese per la chiusura, dando preavviso di un giorno lavorativo. In mancanza di servizi associati o pagamenti di vario genere dovuti e non ancora regolati, Banca Etruria provvederà all’estinzione del conto entro 10 giorni lavorativi. In caso contrario si può arrivare al massimo a 45 giorni lavorativi.

Eventuali reclami relativi a questo conto corrente per pensionati possono essere inviati alla banca attraverso raccomandata A/R indirizzata all’Ufficio Reclami, in via Calamandrei, 255 (CAP 52100) ad Arezzo, oppure inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica: servizioaffarilegali_reclami@bancaetruria.it .
La risposta deve giungere nel giro di 30 giorni. In caso di risposta mancata, insoddisfacente o giunta oltre il termine indicato in precedenza, il correntista può rivolgersi sia all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) che al Conciliatore Bancario Finanziario (CBF).


Per un rapido confronto delle condizioni e delle principali spese dei conti correnti recensiti potete consultare la pagina di confronto tra conti correnti qui.

Per le informazioni dettagliate e aggiornate riguardanti Tempodì di Banca Etruria si rimanda al foglio informativo (o al documento di sintesi) presente sul sito di Banca Etruria all’indirizzo http://www.bancaetruria.it.


Conticorrenti.org non si assume alcuna responsabilità per eventuali variazioni delle condizioni praticate, essendo un sito puramente informativo e nato con lo scopo di offrire una panoramica sull’universo dei conti correnti offerti dalle varie banche che operano in Italia.

Potrebbe piacerti anche