hooker wants it deep in her pussy.discover here https://www.olalaporno.com wife getting fucked in school girl outfit. pornvideos yes porn please pervciry mom sasha blowjob deepthroat.

Conto di Base Webank, Canone Zero per Tutti: Come Aprirlo

Conto di Base Webank: analisi delle condizioni
Il Conto di Base Webank è un conto corrente a zero spese che la banca on-line del Gruppo Bipiemme offre ai propri clienti nel rispetto di quanto stabilito dal cosiddetto “Decreto Salva Italia”, in merito all’istituzione di un conto di pagamento pensato per chi ha limitate esigenze di operatività, per le fasce di reddito svantaggiate e per i pensionati.

Le caratteristiche comuni a tutti i conti di base offerti dalle banche italiane sono indicate in una convenzione sottoscritta dal Ministero dell’Economica e delle Finanze (MEF), dalla Banca d’Italia, dall’ABI, dalle Poste Italiane e dall’Associazione Istituti di pagamento e moneta elettronica. A partire dal 1° Giugno 2012 tutti gli istituti di credito operanti in Italia devono fornire ai propri clienti un conto di base con le caratteristiche indicate in questa scheda.

Il Conto di Base Webank si rivolge quindi a tre tipi di clientela:

  1. i consumatori che svolgono un numero limitato di operazioni annue
  2. coloro che  hanno un reddito ISEE in corso di validità inferiore ai 7.500 € annui
  3. i soggetti con trattamenti pensionistici fino a 1.500 € lordi mensili

In tutti e tre i casi il Conto di Base Webank ha sempre un canone annuo pari a zero e un ISC (Indicatore Sintetico di Costo) altrettanto nullo. Nessuna spesa di apertura/chiusura né per il conteggio delle competenze o l’invio dell’estratto conto.
Esistono poi delle differenze tra le 3 proposte di Webank legate al numero e alla tipologia di operazioni consentite, dipendenti dalla convenzione relativa al conto di base.
Pur trattandosi di un conto a canone annuo zero, è previsto il pagamento dell’imposta di bollo di 34,20 € annui nei termini previsti dalla legge in vigore. Fanno eccezione due casi, rientrando nei quali anche l’imposta di bollo risulterà gratuita. Il primo riguarda il Conto di Base Webank destinato alle fasce di reddito svantaggiate (reddito ISEE < 7.500 €). Il secondo riguarda i conti con giacenza media annuale inferiore o uguale a 5.000 €.
E’ sempre possibile richiedere una carta di debito (Bancomat) emessa gratuitamente e a canone zero, attraverso la quale è consentito effettuare prelievi di contante e pagamenti. Non è invece mai consentito richiedere una carta di credito.
In tutti i casi è possibile che vengano addebitate spese qualora si superi il numero di operazioni gratuite indicate nella convenzione. Attenzione quindi a fare i propri calcoli in merito alla reale operatività del conto.

Altre importanti precisazioni riguardano il fatto che il Conto di Base Webank rivolto ai clienti delle categorie socialmente svantaggiate prevede la possibilità di cointestazione solo per i componenti del nucleo familiare sulla cui base è stato calcolato il reddito ISEE.
Per usufruire dei vantaggi previsti per i soggetti di classi socialmente svantaggiate è necessario presentare alla banca, entro il 1° Marzo dell’anno in corso, l’autocertificazione attestante il reddito ISEE in corso di validità. In caso contrario Webank addebita, se prevista, l’imposta di bollo con decorrenza 1° Gennaio.

Relativamente al Conto di Base Webank per pensionati, i clienti possono scegliere tra un conto corrente che consenta solo i servizi e il numero di operazioni indicate per il conto di base  rivolto a tutti i consumatori, oppure tra un conto che permetta le operazioni rivolte a tutti i consumatori, ma con le limitazioni in termini di tipologie di servizi e numero di operazioni previste per le fasce socialmente svantaggiate.
Per sfruttare i vantaggi previsti per i pensionati è necessario che i clienti recapitino alla banca, entro il 1° Marzo di ciascun anno, l’autocertificazione dalla quale risulti il proprio trattamento pensionistico relativo all’anno in corso, che non deve mai essere superiore ai 1.500 € lordi mensili.

Premesso che l’indicazione delle operazioni possibili per ciascuno dei tre profili è individuabile consultando la scheda relativa allo standard del conto di base indicata in precedenza o direttamente il documento del MEF riguardante la convenzione (Allegati A e B), le operazioni e i servizi che non sono mai consentiti dal Conto di Base Webank includono:

  • ottenere un rendimento sulle giacenze depositate
  • richiedere un libretto degli assegni
  • richiedere una carta di credito
  • disporre pagamenti di bollettini postali, Mav e Rav
  • ottenere un finanziamento di qualsiasi tipo
  • andare in rosso
  • richiedere un fido
  • aprire un deposito titoli
  • sfruttare i servizi d’investimento offerti da Webank alla normale clientela
  • usare le funzioni evolute di banca a distanza (Internet o Mobile Banking)
  • operare facendo trading

Va comunque sottolineato che i titolari di un Conto di Base Webank hanno la possibilità di utilizzare tecniche di comunicazione a distanza, come Internet, il telefono fisso o mobile o gli sportelli ATM evoluti per contattare la banca. Nel caso dell’Internet Banking è consentita però solo la consultazione del conto, per visualizzare dati e informazioni, mentre sono sempre precluse le funzioni dispositive.

Per richiedere una delle tre tipologie di Conto di Base Webank  e aprire il conto corrente è necessario scrivere alla banca diretta del Gruppo Bipiemme sfruttando l’indirizzo e-mail: contobase@webank.it, indicando un recapito telefonico, indispensabile per essere ricontattati da un incaricato di questa banca on-line, che fornirà indicazioni in merito al contratto da firmare, inviato al domicilio del richiedente insieme alla “Guida all’apertura del Conto di Base”.

Chi fosse interessato al Conto Webank tradizionale, a canone zero e con molti servizi e operazioni inclusi, può contattare la banca al numero verde 800.148149, oppure sfruttare il servizio di chat in diretta presente sul sito http://www.webank.it nella sezione “Contatti”.


Per un rapido confronto delle condizioni e delle principali spese dei conti correnti recensiti potete andare qui.

Per le informazioni dettagliate e aggiornate riguardanti il Conto di Base di Webank si rimanda al foglio informativo (o al documento di sintesi) presente sul sito della banca all’indirizzo http://www.webank.it .

Conticorrenti.org non si assume alcuna responsabilità per eventuali variazioni delle condizioni praticate, essendo un sito puramente informativo e nato con lo scopo di offrire una panoramica sull’universo dei conti correnti offerti dalle varie banche che operano in Italia.

explanationporn videos explanationsexy blonde teen webcam show. freewatchingporn male models the studs were over at the house putting together a sofa.xxx porn