Conto Tascabile CheBanca!: Carta Ricaricabile Ideale per le Vacanze

Conto Tascabile CheBanca!: carta prepagata ricaricabile con IBAN per le vacanze

Nel mondo delle carte prepagate ricaricabili con IBAN Conto Tascabile di CheBanca! sembra avere una marcia in più rispetto a prodotti analoghi per chi vuole partire per le vacanze senza portare con sé contanti.
Infatti Conto Tascabile non è una carta di credito, ma una sorta di riserva di soldi, ricaricabile fino a un ammontare di 50.000 €, somma che appare assolutamente adeguata per stabilire un budget, anche elevato, da spendere durante un viaggio o una vacanza, con possibilità di ricariche del credito da effettuarsi gratuitamente, tramite bonifico, anche essendo all’estero.


L’altra modalità di ricarica è quella in contanti e avviene sempre a costo zero. Si fa notare, ed è molto utile per chi si trova all’estero, l’elevato limite massimo di utilizzo giornaliero, che è di ben 5.000 €. L’importo massimo di prelievo contanti presso sportelli ATM Bancomat o del circuito MasterCard è invece di 500 € al giorno e di 3.000 € al mese.

La richiesta per questa carta prepagata ricaricabile è molto comoda e avviene direttamente online.
Si può richiedere anche via telefono e pure recandosi presso una delle filiali di CheBanca!, la banca per privati e famiglie del Gruppo Mediobanca.

Essendo una carta del circuito MasterCard, nei limiti del credito caricato su di essa, Conto Tascabile consente di effettuare pagamenti presso gli esercizi commerciali e in Internet senza commissioni. Di questa carta prepagata ricaricabile, colpisce il fatto che, leggendo il foglio informativo ad essa relativa, si notino costi zero praticamente per tutte le operazioni eseguibili.
Fanno eccezione il canone mensile di 1,00 € e la commissione di 3,00 € per prevista in caso di prelievo presso gli sportelli ATM, ma solo in caso di valuta diversa dall’Euro. Per questo motivo Conto Tascabile è ideale per un viaggio o una vacanza nell’Eurozona o comunque in Paesi che accettino l’Euro quale moneta di pagamento, dal momento che CheBanca! non applica alcun tipo di costo. Anche il rifornimento di carburante avviene a costo zero, sia in Italia che all’estero.
In ogni caso occorre fare sempre attenzione alle eventuali commissioni applicate sui prelievi da sportelli ATM applicate dalle banche alla quali lo sportello appartiene e, in caso di operazioni di prelievo in valuta diversa dall’Euro, anche alla commissione inerente il circuito MasterCard, variabile dallo 0,29% allo 0,58%, a seconda del Paese nel quale si svolge l’operazione.

A differenza di quanto avviene per un conto corrente, pur avendo a disposizione molte delle funzionalità base offerte da questo tipo di prodotti bancari, non è previsto il pagamento dell’imposta di bollo né di altre tasse. Grazie all’IBAN presente su ogni Conto Tascabile si possono infatti effettuare molte delle più comuni operazioni bancarie, sempre a costo zero. Tra le operazioni effettuabili segnaliamo la possibilità di effettuare e ricevere bonifici verso e dall’Italia e i Paesi inclusi nell’area SEPA, accreditare stipendio o pensione, pagare bollettini MAV, RAV, F24, domiciliare le bollette o ricaricare il credito del cellulare.

CheBanca! garantisce il massimo controllo su tutte queste operazioni e un elevato grado di sicurezza, molto importante soprattutto se ci si trova all’estero. Infatti per ogni utilizzo di Conto Tascabile si riceve un sms gratuito, o un’e-mail, con il riepilogo dei soldi spesi e del credito residuo. In più si è garantiti anche contro le frodi, poiché la banca rimborsa completamente il cliente in caso di furto o clonazione della carta, a parte di casi di dolo o colpa grave, ovviamente.

Questi dunque i principali vantaggi ottenibili grazie a Conto Tascabile CheBanca!, che possono essere confrontati, ad esempio, con un’altra carte prepagata ricaricabile con IBAN molto richiesta come Carta Superflash di Banca Intesa SanPaolo.
Notiamo che Conto Tascabile è ricaricabile fino a 50.000 €, mentre Carta Superflash fino a 10.000 €.
I limiti di prelievo giornaliero presso gli sportelli ATM sono gli stessi, mentre differenze si notano soprattutto esaminando i costi.
Infatti gli unici costi maggiori della carta prepagata ricaricabile con IBAN di CheBanca! riguardano il canone, che all’anno è di 12 € contro i 9,90 € dell’analogo prodotto di Banca Intesa SanPaolo, che invece diventa molto conveniente se il cliente ha fino a 26 anni, visto che risulta sempre zero per i giovani fino a tale età. Per il resto, a fronte di operazioni praticamente sempre gratuite per Conto Tascabile, si può rilevare che con Carta Superflash si pagano quasi sempre commissioni fisse per ogni ricarica, per prelievi effettuati su sportelli ATM di altre banche in Italia o all’estero, per disporre bonifici, pagare RID e RAV e una commissione variabile per pagamenti presso negozi tramite POS in valuta diversa dall’Euro.


Per avere un quadro più completo dei vincoli sulle giacenze offerti dalla banche che operano in Italia potete consultare l’apposita sezione dedicata al confronto dei conti di deposito qui.
Potete verificare rapidamente condizioni e principali spese per fare un confronto dei conti correnti qui.

Potrebbe piacerti anche