Conto Titoli CheBanca!: deposito per investire in azioni e obbligazioni in un click a costi bassi

Ragionando nell’ottica di investire soldi per il futuro, un prodotto interessante per farlo online con un’ampia libertà e vantaggi legati all’abbattimento dei costi è rappresentato da Conto Titoli CheBanca!
La banca diretta di Mediobanca offre infatti l’opportunità di operare via Internet, telefono e anche presso le varie filiali presenti in tutta Italia per comprare e vendere titoli di Stato, obbligazioni, azioni, ETF (Exchange Traded Fund), warrant e altri derivati sul mercato italiano e titoli azionari sui principali mercati d’Europa, vale a dire Spagna, Germania, Francia, Olanda e Belgio.


Conto Titoli CheBanca! - Istantanea dal sito
Il tutto a costi contenuti, dal momento che si pagherà un’unica commissione dello 0,18% su ciascun ordine eseguito e un canone mensile di 2,00 euro, avendo a disposizione una piattaforma completa per gestire con semplicità e rapidità i propri risparmi.
A questi costi principali va aggiunta anche l’imposta di bollo sul contratto, nella misura prevista dalla legge in vigore.

Vediamo nel dettaglio come aprire online Conto Titoli CheBanca! e quali caratteristiche presenta questo prodotto, in modo da valutarne vantaggi e svantaggi.

COME SI APRE IL CONTO TITOLI DI CHEBANCA!

L’operazione di apertura di Conto Titoli CheBanca! è sempre gratuita, così come quella di chiusura. La banca diretta del Gruppo Bancario Mediobanca si accollerà anche il pagamento delle spese di bollo iniziali relative al conto sul quale depositare le disponibilità liquide, associato al prodotto.
Per aprirlo non è necessario essere già un cliente CheBanca!
Il numero massimo di intestatari è due, mentre si possono avere fino a un massimo di 5 conti d’appoggio diversi dai conti correnti eventualmente aperti presso CheBanca!, in riferimento ai quali non esistono limitazioni di sorta.

L’apertura deve essere fatta a partire dalla compilazione dell’apposito modulo presente sul portale ufficiale della banca on-line, scegliendo preliminarmente tra due percorsi:

  1. già cliente
  2. non ancora cliente

e inserendo i dati personali richiesti.
Occorre poi stampare, firmare e spedire il modulo risultante allegando, nel caso dei non ancora clienti, una copia di un documento d’identità e del codice fiscale di tutti gli intestatari.
Una volta ricevuta comunicazione dell’attivazione di Conto Titoli è possibile spostare gli eventuali titoli depositati presso altre banche, semplicemente compilando il modulo “Trasloco Titoli” presente nell’area riservata, senza pagare alcuna commissione e affidando tutta l’operazione a CheBanca!
Naturalmente è possibile anche trasferire semplicemente liquidità da investire grazie alla piattaforma di trading on-line disponibile con questo strumento d’investimento.

OPERAZIONI CONSENTITE E STRUMENTI PER IL TRADING

Gli investimenti consentiti attraverso Conto Titoli CheBanca! riguardano l’acquisto e la vendita di:

  • titoli di Stato
  • obbligazioni italiane ed estere quotate sui principali mercati obbligazionari: MOT, EuroMOT, EuroTLX
  • azioni italiane ed estere, ETF (Exchange Traded Fund), ETC (Exchange Traded Commodities), Warrant e altri derivati quotati sul mercato italiano
  • azioni quotate sui mercati di Germania, Francia, Olanda, Belgio e Spagna

CheBanca! mette a disposizione degli investitori una piattaforma di negoziazione che rende semplice l’acquisto e la vendita dei vari strumenti finanziari, operazioni che possono essere fatte con un solo click.
Inoltre si può tenere sotto controllo la situazione del conto in tempo reale, con informazioni sempre aggiornate dai vari mercati.
Con Conto Titoli si può sfruttare anche la possibilità di far pratica d’investimento attraverso la costituzione di uno o più portafogli virtuali, grazie ai quali provare a investire senza rischi, dal momento che vengono utilizzati soldi virtuali, per consentire a tutti di imparare a fare trading, magari anche divertendosi.

COSTI E CONDIZIONI

Conto Titoli CheBanca! è uno strumento d’investimento con costi veramente contenuti. Infatti è prevista un’unica commissione di negoziazione, pari allo 0,18% per ciascun ordine eseguito, e un canone mensile di utilizzo del servizio di 2,00 euro.
Oltre a queste spese, altri costi riguardano l’imposta di bollo annua, addebitata il 31 Dicembre dell’anno in corso, nella misura prevista dalla legge in vigore.
Decidendo per l’invio on line dei documenti non si sosterrà alcun costo, mentre l’invio cartaceo comporta il pagamento di 2,00 euro ogni volta.
Sono invece sempre a costo zero le seguenti operazioni principali:

  • apertura e chiusura
  • custodia e amministrazione titoli
  • accredito di cedole e dividendi
  • ordini revocati o non eseguiti
  • operazioni sul capitale
  • versamenti e prelevamenti da e verso i conti correnti associati

Non sono previsti interessi sulle somme depositate.
Non ci sono limiti in merito alla giacenza massima del conto di liquidità, mentre il versamento minimo iniziale è di 1,00 euro.

Non è permesso il deposito di titoli o strumenti finanziari cartacei o di quelli non ammessi al regime di gestione accentrata. Anche il deposito di quote di organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR), prodotti assicurativi finanziari, strumenti finanziari in valuta diversa dall’euro, titoli non quotati o quotati sui mercati ai quali CheBanca! non accede non sono consentiti.

 

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

Per ottenere maggiori informazioni in modo rapido sul Conto Titoli CheBanca! e sugli altri prodotti offerti dalla banca diretta del Gruppo Bancario Mediobanca è possibile:

  • chiamare il Servizio Clienti al numero 848.444488 per chiamate dall’Italia e il +39 02.32004141 se si chiama dall’estero, attivo dal lunedì alla domenica, dalla 8:00 alle 24:00
  • spedire un’e-mail compilando l’apposito modulo di contatto presente sul portale della banca (http://www.chabanca.it)
  • sfruttare il servizio di chat online a disposizione di tutti per domande e chiarimenti, specificando l’argomento al quale si è interessati

Per un rapido confronto delle condizioni e delle principali spese dei conti correnti recensiti potete andare qui.

Potrebbe piacerti anche