db Contocarta: ecco la Carta Conto Ricaricabile con IBAN di Deutsche Bank con Conto Deposito Associato

db Contocarta di Deutsche Bank

db Contocarta è la carta prepagata nominativa e ricaricabile emessa da Deutsche Bank S.p.A., richiedibile direttamente on-line, che rappresenta una vera e propria alternativa al conto corrente essendo dotata di codice IBAN, con un vantaggio in più: la possibilità di attivare l’esclusivo Conto Deposito Prestitempo che garantisce un rendimento annuo del 4% (lordo), perlomeno fino al 30/06/2013.

Date le caratteristiche e il costo zero db Contocarta può rappresentare una valida alternativa anche per l’accredito della pensione, alla luce delle modifiche introdotte di recente dal Governo Monti in materia di circolazione del denaro contante, per cui le pubbliche amministrazioni non potranno più pagare le pensioni superiori a 1.000 euro in contanti.

db Contocarta è destinata esclusivamente ai clienti consumatori, dunque non alle aziende, che avranno a disposizione una carta prepagata di moneta elettronica facente parte del circuito Visa Electron, che include molte delle funzionalità base tipiche di un conto corrente, unite alle possibilità offerte dalle carte di pagamento per effettuare acquisti, sia on-line che nei negozi tradizionali. Tali funzionalità sono sufficienti a soddisfare le esigenze dei clienti che non intendono disporre di servizi extra che vengono offerti da un normale c/c bancario, come il deposito titoli, la possibilità di disporre operazioni di trading o acquistare titoli.

Vediamo meglio caratteristiche, costi e utilizzi possibili della carta prepagata ricaricabile di Deutsche Bank, a partire da come si richiede

COME RICHIEDERE DB CONTOCARTA

Per disporre di questa nuova carta prepagata di moneta elettronica con IBAN è necessario compilare il modulo di richiesta on-line, accessibile a partire dal sito di Prestitempo (www.prestitempo.it), la società finanziaria del Gruppo Deutsche Bank.
Una volta debitamente compilati i campi con le informazioni richieste, occorre stampare e firmare il modulo di richiesta e recarsi presso lo sportello Prestitempo più vicino al proprio domicilio, muniti di un documento d’identità e del codice fiscale.
Non è necessario essere titolari di un conto corrente bancario o postale per richiedere db Contocarta.

FUNZIONAMENTO, COSTI E LIMITI OPERATIVI

Una volta attivata, db Contocarta può essere utilizzata per effettuare le principali operazioni bancarie, che includono:

  • prelievi in contanti: presso gli sportelli ATM che riportino il marchio Visa Electron, sia in Italia che all’estero
  • invio e ricezione di bonifici: grazie all’IBAN fornito con la carta e utilizzando il servizio db Interactive di online banking
  • accredito di stipendio o pensione: possibile grazie all’IBAN
  • acquisto di beni e servizi presso i negozi convenzionati con il circuito Visa, sia online che tradizionali
  • domiciliazione di utenze domestiche, RID, MAV e RAV: per pagare le bollette di luce, gas, telefono e altro tipo di spese
  • ricariche del credito del cellulare e rifornimento di carburante

Questa carta prepagata ricaricabile è una valida alternativa al conto corrente anche perché è realmente a costo zero. Dal foglio informativo consultato risulta infatti che l’unico costo eventualmente da sostenere è rappresentato dai 3,00 euro da pagare in caso di ricarica di db Contocarta effettuata presso le ricevitorie Sisal. Quindi il costo del canone annuo e delle operazioni effettuabili è sempre zero.

Gratuito anche il servizio di SMS Alert, che avverte il titolare della carta a ogni utilizzo della stessa attraverso un messaggio inviato al numero di cellulare indicato.

Per quanto riguarda i limiti di operatività, non esiste un valore di carica o ricarica minima, per cui è possibile attivare db Contocarta anche con 0,00 euro.
Coincidono invece il limite massimo di ricarica e quello di disponibilità delle somme ricaricate: 50.000,00 euro.
Sono illimitate le operazioni di ricarica effettuabili giornalmente, settimanalmente e mensilmente.
Ogni giorno è possibile prelevare fino a 500,00 euro, mentre è fissato a 5.000,00 euro l’importo massimo mensile per pagamenti POS e prelevamenti presso sportelli ATM.
Gli importi dei versamenti in contanti saranno disponibili il giorno stesso di effettuazione dell’operazione.

Le operazioni di ricarica possono essere effettuate tramite:

  1. bonifico
  2. accredito dello stipendio
  3. accredito della pensione
  4. versamento in contanti presso le ricevitorie Sisal abilitate al servizio (per importi superiori a 50,00 euro)

 

CONTO DEPOSITO PRESTITEMPO ASSOCIATO A DB CONTOCARTA

Per sottoscrizioni di db Contocarta che avvengano entro il 31/12/2012 Deutsche Bank offre ai clienti la possibilità di richiedere, gratuitamente, anche l’esclusivo Conto Deposito Prestitempo, prodotto che garantisce un rendimento lordo sulle somme depositate (fino a 100.000,00 euro) del 4,00% annuo, almeno fino al 30/06/2013.
Infatti le somme presenti sulla carta prepagata ricaricabile non fruttano interessi, per cui la banca tedesca intende offrire questa ulteriore possibilità ai richiedenti e lo fa garantendo la piena disponibilità delle somme depositate su Conto Deposito Prestitempo, senza che debba essere pagata alcuna imposta di bollo e quindi a zero spese.
A breve ci occuperemo più approfonditamente di questo conto deposito libero, analizzandone le caratteristiche più approfonditamente.

INFORMAZIONI DI CONTATTO

Per avere maggiori informazioni sulla carta prepagata ricaricabile db Contocarta di Deutsche Bank è possibile chiamare il numero verde 800.334800, contattabile da chi non è ancora cliente, mentre i già titolari delle carta devono chiamare lo 0432.744222.
E’ anche possibile recarsi presso uno degli sportelli Prestitempo presenti in tutta Italia, rintracciabili grazie all’apposito modulo di ricerca presente sul sito www.prestitempo.it .


Per avere un quadro più completo dei vincoli sulle giacenze offerti dalla banche che operano in Italia puoi consultare l’apposita sezione dedicata al confronto dei conti di deposito qui.
Potete consultare rapidamente condizioni e principali spese per fare un confronto dei conti correnti qui.

Potrebbe piacerti anche