Pensioni sopra 1000€, Stop ai Contanti: da MPS e BNL Nuovi Conti e Carte per l’Accredito a Costo Zero

Ritiro della pensione alle Poste Italiane: stop oltre i 1.000 euro
Se siete tra i 450.000 italiani che percepiscono una pensione di importo superiore a 1.000€ ritirandola in contanti presso gli uffici postali, saprete già che a partire dal 7 Marzo 2012 la vostra pensione non potrà più essere pagata in questa modalità. Perché?
Per effetto di quanto stabilito dalle nuove disposizioni in materia di circolazione del contante dal cosiddetto decreto “Salva Italia” del Governo Monti, convertito nella Legge 214/2011.

Detto in breve: le pubbliche amministrazioni, delle quali fa ovviamente parte anche l’INPS, non potranno più effettuare pagamenti in contanti superiori a 1.000€. La conseguenza è che l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale richiede che i pensionati comunichino entro il mese di Febbraio 2012 le nuove modalità di accredito della pensione, che potranno essere scelte tra:

  1. conto corrente
  2. libretto postale
  3. carta ricaricabile

La richiesta di variazione della modalità di pagamento può essere inoltrata in tre modi:

  1. direttamente online: da coloro che sono in possesso del PIN che l’INPS fornisce per l’accesso ai servizi offerti sul proprio sito
  2. rivolgendosi a una struttura INPS presente sul territorio
  3. rivolgendosi agli uffici di banche o Poste Italiane

Ecco quindi che i 450.000 pensionati italiani toccati da queste nuovi disposizioni stabilite dal Governo Monti saranno costretti a scegliere uno di questi metodi, ciascuno dei quali comporta, in molti casi, spese ulteriori che vanno ad assottigliare ancor più la disponibilità economica di coloro che percepiscono una pensione non certo elevata.
Varie associazioni di consumatori si sono mosse per fare in modo che le banche e le Poste Italiane propongano conti correnti o metodi alternativi a zero spese sui quali canalizzare l’accredito delle pensioni. E’ allo studio anche una convenzione tra l’Abi, l’Associazione Bancaria Italiana, e il Governo, in modo che le banche possano proporre al più presto conti correnti a zero spese dedicati all’accredito della pensione.

In attesa di questi provvedimenti due banche si sono mosse in anticipo presentando, curiosamente lo stesso giorno (10 Gennaio 2012), nuovi prodotti a zero spese o quasi, destinati proprio ai pensionati. I due istituti di credito in oggetto sono BNL-BNP Paribas, la Banca Nazionale del Lavoro entrata a far parte del colosso bancario francese, e MPS, ovvero il Monte dei Paschi di Siena.

BNL propone “Pensione Facile”, un conto corrente a zero spese per il canone mensile, con operazioni di prelievo/versamento agli sportelli bancari BNL e presso i suoi ATM gratuite e illimitate. Vengono offerti  gratuitamente anche la carta di debito Bancomat e i servizi di Internet Banking e Phone Banking, questi ultimi accessibili chiamando il numero verde 800.900900.
Ovviamente anche l’imposta di bollo di Pensione Facile, per giacenze medie inferiori a 5.000,00 euro, risulterà azzerata, secondo le nuove disposizioni del Governo Monti, in vigore dal 1° Gennaio 2012.
BNL propone anche un servizio di assistenza ai pensionati in forma gratuita, volto a facilitare l’accredito della pensione sul nuovo conto corrente ed accessibile in filiale.
Per richiedere l’apertura di Pensione Facile è possibile chiamare il numero verde 800.900900, fissando un appuntamento presso la filiale BNL più vicina al proprio domicilio.

La proposta presentata da MPS per i pensionati è invece più articolata e verrà ampliata. Ecco quindi che Monte dei Paschi di Siena per ora offre un conto corrente con canone di 5,00 euro a trimestre, comprensivo di un numero illimitato di operazioni. Tale prodotto è destinato sia ai pensionati non ancora clienti sia a quelli già clienti ma senza un conto corrente MPS negli ultimi 6 mesi.

La banca propone anche carta Euroshop, una carta di debito valida sui circuiti Bancomat e PagoBancomat, a canone gratis per il primo anno. Rimanendo nell’ambito delle carte, verrà resa disponibile a breve la carta Spider, con canone gratuito per il primo anno e ridotto a 5,00 euro per i successivi, da utilizzare per pagamenti e prelievi sui circuiti Bancomat, PagoBancomat e Visa Electron. Carta Spider di MPS consentirà di svolgere le principali operazioni possibili su un normale conto corrente, grazie all’accesso garantito dall’Home Banking e dagli sportelli ATM evoluti del Gruppo Montepaschi.

Al di là di queste nuove proposte di BNL e MPS per l’accredito di pensioni di importo superiore a 1.000,00 euro, ci permettiamo di ricordare che esiste già un c/c a zero spese reali, proprio accreditando la pensione (o lo stipendio) ogni mese: Conto Corrente Arancio di ING Direct. Attraverso questo prodotto si avranno a disposizione, sempre gratuitamente, anche una carta Bancomat V PAY e una carta di credito Visa Oro, accettata in tutto il mondo. Inoltre ING sta aprendo varie filiali in Italia per entrare in contatto con i propri clienti che, perlomeno fino al 2010, avevano sempre usufruito dei servizi bancari offerti da ING Direct esclusivamente attraverso Internet o al telefono.

A breve siamo certi che altre banche amplieranno la loro offerta, presentando conti correnti e altri prodotti a zero spese destinati ai pensionati, per cui tornate a trovarci, vi terremo informati!


Per avere un quadro più completo dei vincoli sulle giacenze offerti dalla banche che operano in Italia puoi consultare l’apposita sezione dedicata al confronto dei conti di deposito qui.
Potete consultare rapidamente condizioni e principali spese per fare un confronto dei conti correnti qui.

Potrebbe piacerti anche